Centro Diurno Costa Bassa

costa-bassa

E’ ospitato in una villa nel Parco di Monza. I suoi ospiti sono costantemente assistiti da operatori professionali specializzati nei diversi settori d’intervento e da volontari altamente affidabili. Questa équipe di lavoro favorisce il raggiungimento del maggior benessere psicofisico possibile delle persone che frequentano il Centro.
Accoglie ogni giorno 40 anziani, sia con problemi di solitudine e abbandono, sia con limitazioni all’autonomia personale e problemi legati alla malattia ed al deterioramento cognitivo.

Gli obiettivi
Cenni storici
Finalità e stile
Giornata tipo
Servizi di base
Servizi alla persona
Rette di frequenza
Modulistica

Obiettivi
  • offrire benessere agli utenti che lo frequentano
  • mantenerne il più a lungo possibile l’autonomia nelle attività della vita quotidiana
  • ritardare o evitare la loro istituzionalizzazione, grazie ad un insieme integrato ed accorto di proposte ed interventi.

Costa Bassa è il luogo dove socializzare, fare amicizia, incontrarsi, confrontarsi e, nello stesso tempo, trovare risposte adeguate e professionali alle limitazioni imposte dalla malattia.
Il clima vivace e collaborante, la disponibilità e la propensione verso l’altro, il rispetto dei tempi e delle esigenze degli utenti, la capacità di ascolto e di confronto fanno di Costa Bassa un luogo dove trovare serenità e passare piacevolmente un’importante parte della propria giornata.

Cenni storici

Immersa nel verde del parco di Monza, Cascina “Costa Bassa” era in passato l’Ospedale dei cavalli dei Savoia, i quali avevano eletto Monza quale luogo di rappresentanza e di villeggiatura estiva. Da ciò, la costruzione della Villa Reale, del suo Parco e di alcuni edifici di servizio o di rappresentanza.
Divenuta in seguito di proprietà pubblica, Costa Bassa è stata dapprima utilizzata per scopi sociali; poi ha conosciuto un periodo di rischioso abbandono e decadimento finché, nei primi anni ’80, la Cooperativa “La Meridiana” ha richiesto, con successo, al Comune di Monza di poterla utilizzare come innovativo centro per anziani.

Cascina “Costa Bassa” è una costruzione neoclassica: il lato ovest si affaccia direttamente sulla piccola strada di accesso alla struttura; gli altri tre lati confinano con terreni erbosi ed arborei che caratterizzano il Parco di Monza.
Una parte di questi terreni sono stati delimitati, in accordo con l’ente proprietario, da una bassa palizzata in legno nascosta da una siepe in bosso, così da limitarne l’uso ai soli utenti del Centro. La facciata, sul lato est, mostra chiaramente la suddivisione in tre corpi della struttura: uno centrale più ampio ed alto e due laterali più ridotti. È caratterizzata da un grande colonnato d’ingresso composto da quattro colonne disposte parallelamente alla facciata del corpo centrale, sormontato da una struttura di forma triangolare, al centro della quale spicca una grande finestra semicircolare.

Finalità e stile

Il Centro Diurno Integrato “Costa Bassa” si è da sempre caratterizzato per gli obiettivi del suo intervento e nello stile di gestione dell’anziano e dei suoi bisogni: se da un lato, infatti, si opera cercando di dare benessere all’anziano e di mantenerne le capacità residue e l’autonomia, dall’altro si lavora attraverso l’ascolto dell’altro, il rispetto della persona nella sua interezza, l’analisi dei suoi bisogni e delle sue risorse, il rapporto con la sua rete di sostegno, l’attenzione a creare rapporti nuovi, corretti e stimolanti.

L’utenza
Storicamente, Costa Bassa è stato il primo centro per anziani a Monza, (e uno dei primi in Italia) ad offrire sostegno e compagnia ad anziani soli o in situazioni di abbandono oppure autonomi ma bisognosi di appoggio nelle attività della vita quotidiana; si è sempre avvicinato ad anziani bisognosi di uscire dal mondo ristretto e solitario delle loro mura domestiche e di passare la giornata insieme ad altre persone con cui parlare, confrontarsi e fare amicizia. Col passare del tempo, si è anche costatata la sua valenza di “alternativa al ricovero”, con gli innumerevoli vantaggi psicologici, economici e sociali che ne derivano.
Attualmente Costa Bassa accoglie anziani con problematiche di varia origine: sociale e psicologica (solitudine o abbandono) o sanitaria (handicap fisici o mentali).
Il Centro Diurno Integrato “Costa Bassa” ha assistito finora circa 400 anziani, permettendo alla maggior parte di loro (circa i ¾) di concludere la vita a casa propria.

Giornata tipo

Costa Bassa accoglie ogni giorno circa 40 anziani. I servizi del Centro coprono una fascia oraria che va, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 17.30, per 52 settimane all’anno, con chiusura solo nei giorni festivi.

8.30 inizio servizio trasporto
9.00 – 10.30 accoglienza e momenti informali con gli ospiti apertura del bar per le colazioni assistenza infermieristica e alla persona
10.30 – 11.00 organizzazione spazi e gruppi per l’ attività di animazione
11.00 – 12.00 attività di animazione
12.00 – 13.30 preparazione del salone per il pranzo e pranzo
13.30 – 14.45 momenti informali e proposte animative poco impegnative
14.45 – 15.45 attività di animazione
15.45 – 16.00 apertura del bar interno per merenda pomeridiana
16.00 – 16.30 recita del Santo Rosario
16.30 – 17.30 preparazione per il ritorno a casa e servizio trasporto al domicilio
Servizi di base

Il Centro Diurno Integrato Costa Bassa si è da sempre caratterizzato per gli obiettivi del suo intervento e nello stile di gestione dell’anziano e dei suoi bisogni: se da un lato, infatti, si opera cercando di dare benessere all’anziano e di mantenerne le capacità residue e l’autonomia, dall’altro si lavora attraverso l’ascolto dell’altro, il rispetto della persona nella sua interezza, l’analisi dei suoi bisogni e delle sue risorse, il rapporto con la sua rete di sostegno, l’attenzione a creare rapporti nuovi, corretti e stimolanti.

Trasporto
I pulmini del Centro sono a disposizione degli utenti residenti in Monza per gli spostamenti da e per il Centro. I percorsi dei pulmini vengono studiati in modo da non essere stancanti per gli utenti e gli autisti vengono istruiti perché seguano uno stile di guida confortevole e sicuro. Dalla primavera del 2002, il trasporto è assicurato anche da alcuni volontari del “Ri-Circolo” (vedi “Servizi accessori”).

Ristorante e bar
Grazie all’accordo con una ditta specializzata nella preparazione di pasti per comunità, il Centro offre la possibilità di pranzare seguendo una dieta appositamente studiata e suscettibile di variazioni dettate dal gusto personale o da esigenze di salute particolari. Il menù è impostato secondo un andamento stagionale, è suddiviso su quattro settimane/tipo e propone sempre una portata in bianco o brodo come alternativa al primo piatto, la scelta fra due secondi o un formaggio e purè o insalata come alternative al contorno. Fra gli allegati, presentiamo un esempio di menù. Nel pranzo sono compresi acqua a volontà e vino secondo le indicazioni dell’utente o del medico del Centro.
Il bar, invece, è solo ad uso interno. È gestito dal personale del Centro ed offre, a prezzi contenuti, quanto adatto per prime colazioni e merende (caffé, cappuccino, tè, bibite e gelati).

Animazione
Data la finalità socializzante e stimolante del Centro, particolare peso ed importanza rivestono le attività di animazione proposte quotidianamente.

Le aree dell’animazione
1. socializzante: gite, giochi o attività di gruppo, scambi con altre realtà sul territorio, …
2. culturale: animazione di libri, conferenze con esperti, lettura e commento di giornale, audiovisivi,…
3. mentalmente stimolante: giochi di memoria, training cognitivo, enigmistica,…
4. manuale: laboratori creativi di pasta al sale, pittura, cucito, carta riciclata, fiori secchi, …
5. ludico-ricreativa: giochi tradizionali, feste, pranzi “speciali”,…
6. religiosa: Santo Rosario quotidiano e S. Messa mensile.
Il termine “proposte” è voluto, perché scelta del Centro è lasciare che gli utenti aderiscano spontaneamente alle iniziative presentate, facendo solo attenzione che un rifiuto venga da un effettivo desiderio di tranquillità e non da una comoda pigrizia o da un disagio psicologico.
Le attività proposte sono scelte in base al tipo di anziano cui sono indirizzate ed in base a contenuti ed obiettivi particolari, così da calibrarle sulle capacità e sulle esigenze degli utenti, mantenendo sempre come finalità il benessere ed il mantenimento dell’autonomia.

Servizi alla persona

Se l’animazione è l’intervento portante nella ricerca del benessere psicologico e spirituale dell’utente, le figure professionali deputate all’assistenza alla persona ed ai servizi sanitari rappresentano “l’altra faccia della medaglia”, poiché il sostegno alle attività della vita quotidiana e la promozione della salute sono elementi importanti nella costruzione del benessere di ognuno.

Assistenza alla persona
A Costa Bassa sono presenti ogni giorno 4 ausiliari socioassistenziali che, oltre alle mansioni tipiche del loro ruolo, (igiene della persona, accompagnamento ai bagni e sostegno durante il pranzo), collaborano all’organizzazione ed allo svolgimento delle attività di animazione ed all’organizzazione della vita del Centro. Scelta del Centro è infatti quella di fare in modo che tutte le persone che ruotano attorno all’anziano, pur mantenendo la specificità dei loro ruoli, siano egualmente responsabili del benessere dell’anziano e lavorino perché ogni loro risorsa sia messa a disposizione per questo obiettivo, coinvolgendo non solo le capacità professionali, ma anche le attitudini umane, di rapporto interpersonale, creative e quant’altro.

Servizio medico, infermieristico e fisioterapico
Sono servizi che si occupano da vicino del benessere fisico dell’utente e collaborano per mantenere in equilibrio ed in funzione le risorse residue dell’organismo senile, spesso provato da più patologie ma non per questo incapace di sostenere ancora una buona qualità di vita. Si traducono nella presenza quotidiana di un’infermiera professionale e di una fisioterapista che offrono, ciascuna per le proprie mansioni:

  • monitoraggi periodici dei parametri biologici
  • distribuzione delle terapie farmacologiche da assumersi in orari di apertura del Centro
  • medicazioni
  • docce assistite nel locale “bagno attrezzato”
  • gestione delle emergenze sanitarie (in assenza del medico)
  • ginnastica e terapie fisiche individuali
  • sedute di ginnastica di gruppo finalizzate al mantenimento di un buono stato fisico

Il medico del Centro, per parte sua:

  • è responsabile dei servizi sanitari
  • svolge un ruolo di sostegno e consulenza alla salute degli utenti che, continuando a mantenere il loro medico di base, a lui si rivolgono per consigli di salute e controlli di accertamenti e terapie in corso
  • indirizza il personale dell’area sanitaria su variazioni e aggiornamenti di terapie
  • si occupa, individualmente o con incontri di gruppo, di educazione sanitaria
  • mantiene rapporti con i medici di base e con le altre persone che si preoccupano, al di fuori del Centro, della salute dell’utente (familiari, assistenti domiciliari e altri)

Servizi accessori
Oltre ai servizi normalmente offerti da un centro diurno, Costa Bassa è in grado di attuare proposte aggiuntive, quali:

  • Yoga – lezioni di gruppo settimanali, appositamente studiate per persone anziane
  • Parrucchiera – a disposizione delle signore a tariffe concordate
  • Pedicure – in accordo con una scuola per estetiste della città, ogni settimana si organizza un trasporto per chi necessita di questo tipo di servizio
  • “Nido sicuro” – promosso da La Meridiana, si propone di mantenere il più possibile l’anziano in autonomia presso il proprio domicilio, attraverso la consulenza di un architetto che verifica l’adeguatezza della casa e degli accorgimenti messi in atto alle capacità residue dell’anziano
  • Segretariato sociale – altro servizio proposto dalla Cooperativa, con l’obiettivo di aiutare l’utente nelle pratiche amministrative, fiscali e nei rapporti con l’ente pubblico
Rette di frequenza

La quota di frequenza è differenziata in base al comune di residenza e, per i monzesi, all’erogazione o meno del servizio di trasporto.

QUOTA DI FREQUENZA GIORNALIERA
COMUNE DI RESIDENZA SENZA TRASPORTO CON TRASPORTO
Monza € 26,00 € 31,00
Vedano al Lambro € 22,50
Altri Comuni € 27,00 € 32,00

La comunicazione di un’assenza entro le ore 16.30 del giorno precedente, dà il diritto ad un rimborso di € 5,00 per ogni giorno non frequentato senza trasporto o di € 7,00 per ogni giorno non frequentato con trasporto, che verrà erogato a fine mese. La comunicazione dopo l’orario citato o la non comunicazione dell’assenza non danno il diritto ad alcun rimborso.

La quota è comprensiva di:

  • Pasto completo
  • Assistenza medica
  • Assistenza infermieristica
  • Assistenza fisioterapica
  • Assistenza alla persona
  • Attività di animazione indicate nella carta dei servizi
  • Manicure e cura del viso (con l’aggiunta di un contributo simbolico di € 1,00 cad.)
  • Pedicure fuori sede
  • Yoga (con l’aggiunta di un contributo simbolico di € 1,00 a seduta)
  • Uscite

Sono esclusi dalla quota i seguenti servizi:

  • Pedicure per le persone non autosufficienti (al costo di € 10,00 a prestazione)
  • Parrucchiere (tariffe esposte nel locale apposito)

Come accedere al servizio
E’ necessario richiedere direttamente un appuntamento con il responsabile del Centro durante il quale saranno illustrate tutte le specifiche e le modalità relative alla domanda di accesso al servizio. E’ importante che all’atto della domanda siano presenti sia il care-giver sia la persona anziana.

Modulistica

Carta dei servizi

Contatti:
dal lunedì al venerdì, 9.00 – 17.00
tel/fax 039.323338 • cell 347.4363802
e-mail: costabassa@cooplameridiana.it

Parco di Monza (Porta di Biassono) – Viale per Biassono 2 – 20900 Monza (MB)

Responsabile Centro:
Paolo Villa