HOSPICE San Pietro

versione pdf

L’Hospice San Pietro si trova all’interno della RSD San Pietro ed è costituito da n° 11 posti letto per malati terminali e\o oncologici non assistibili presso il domicilio, in fase avanzata con patologie ad andamento irreversibile ed infausto.
L’Hospice mette a disposizione 11 camere singole completamente arredate, climatizzate e dotate di servizi privati, TV e telefono.
Obiettivo principale è accompagnare la persona e la sua famiglia nella fase terminale della malattia, definendo e realizzando un programma di cure palliative personalizzato ed orientato a migliorare la qualità della vita attraverso il controllo del dolore e del disagio fisico-psichico.
L’erogazione delle cure palliative è effettuata da un’equipe in cui le varie professionalità condividono la valutazione del paziente, il processo decisionale ed il programma personalizzato di intervento, sul paziente stesso e la sua famiglia.
L’assistenza medica, infermieristica ed assistenziale, prevede un’organizzazione del lavoro indirizzata prioritariamente sui bisogni.

Cenni storici
I servizi offerti
La giornata tipo
Modalità di accesso
Rette di frequenza
Modulistica
Contatti

Cenni storici

L’Hospice S. Pietro nasce da una necessità: dare una risposta al “morire bene”.
E’ da tempo che si discute della necessità sul territorio di Monza di strutture orientate al fine vita e, da parte nostra, ci si rende sempre più conto della mancanza, nel ventaglio di servizi alla persona che offre Meridiana, di un aspetto che non abbiamo ancora affrontato in maniera così esplicita, cioè il fine vita.
Ad essere onesti, questa nuova esperienza un po’ ci spaventava ma, dall’altra, sapevamo che ci avrebbe completato: e così è stato.
Va detto che, ad oggi, l’Hospice S. Pietro è ancora giovane: è stato aperto nel mese di gennaio del 2014, ma ogni giorno impariamo e cresciamo grazie alle persone che ci offrono il privilegio e l’onore di passare gli ultimi istanti della loro vita, qui, con noi.

I servizi offerti

L’obiettivo dell’Hospice non è la cura della malattia, ma il controllo dei sintomi che essa provoca, la riduzione della sofferenza in tutte le sua forme e il supporto globale al malato e alla sua famiglia.

I principali servizi erogati sono:
– assistenza medica, medico-specialistica e infermieristica;
– assistenza alla persona e servizi di base;
– supporto psicologico;
– supporto religioso;
– segretariato sociale per pratiche invalidità, pensionistiche, ecc.;
– parrucchiere;
– podologo

L’équipe di intervento costruisce per ogni persona uno specifico piano di assistenza, basato su un preliminare programma di valutazione multidimensionale. Essa individua modalità di accoglienza e sostegno specifiche per ogni ospite, nonché gli obiettivi e i tempi di verifica delle diverse figure professionali.
La struttura ha adottato linee guida e protocolli standardizzati e specifici per la gestione dei principali problemi clinico-assistenziali.
Per tutto il personale è previsto annualmente un Piano della formazione.

Le figure di riferimento dell’Hospice sono specificate nell’organigramma esposto in reparto e vengono presentate all’atto dell’ingresso.
La persona incaricata delle visite guidate è la Assistente Sociale.

Medico
Si prende cura del malato occupandosi soprattutto degli aspetti clinici dell’assistenza, quali il controllo del dolore e degli altri sintomi. Insieme all’équipe imposta il percorso terapeutico concordato con il malato e i suoi familiari. È presente tutti i giorni nelle ore diurne e reperibile durante la notte (si garantisce l’intervento entro 20 minuti dalla chiamata; nel caso ci fosse qualche impedimento si attiva la reperibilità di secondo livello). E’ possibile avere colloqui con il medico di reparto negli orari di servizio tra le ore 8.30 e le ore 18.00.

Infermiere
E’ responsabile dell’assistenza generale infermieristica, rileva bisogni e problemi della persona malata pianificandone l’assistenza in stretta sinergia con il medico. È presente 24 ore su 24.

ASA/OSS
Garantisce l’igiene quotidiana e l’assistenza per le attività di vita quotidiana, collaborando con l’infermiere nella realizzazione del piano assistenziale. È presente 24 ore su 24.

Assistente Sociale
Si occupa dei colloqui prericovero e degli aspetti socio relazionali del malato e della famiglia, collaborando con i servizi sanitari e socio-assistenziali del territorio. E’ presente dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.00.

Psicologo
Si occupa dei colloqui con il malato e la famiglia prendendosi cura del loro vissuto interiore e supportandoli nel corso della degenza. Offre sostegno ai famigliari per l’elaborazione del lutto. Supporta l’èquipe di lavoro.

Il supporto religioso
Il Centro è dotato di una cappella in cui, una volta la settimana e nelle ricorrenze, viene celebrata la Santa Messa.
Nei periodi liturgici più significativi, vengono proposti percorsi di riflessione. Se necessario e su richiesta è possibile avviare una assistenza religiosa personale.

La giornata tipo

Ore 6.30 – 11.00  Nei Nuclei iniziano le attività di accudimento ed igiene dell’Ospite*
Ore 8.30               Colazione
Ore 9.30 – 13.00  Attività sanitarie specifiche (Medico/Infermieristiche**).
Ore 12.00             Pranzo

Ore 14.30 – 17.00  Attività sanitarie specifiche (Medico**/Infermieristiche*).
Ore 14.30 – 22.00  Proseguono le attività Assistenziali e di presidio degli Ospiti
Ore 18.45               Cena
Ore 22.00 – 6.30    Subentra l’equipe Infermieristica ed Assistenziale della Notte.

* La presenza degli operatori assistenziali è garantita sulle 24H.
**L’assistenza e la presenza Infermieristica è garantita sulle 24H. La presenza del Medico è garantita dalla 8.30 alle 18.00. Dalle 18.00 in poi è garantita la reperibilità del Medico.

Modalità di accesso

L’Hospice “San Pietro”, nel rispetto di quanto previsto dalla DGR 12619 del 7 aprile 2003, accoglie persone residenti in Regione Lombardia affetti da:
– malattia evolutiva a prognosi infausta, con aspettativa di vita presumibilmente inferiore ai tre mesi;
– presenza di sintomi fisici che non consentono e/o sconsigliano il trattamento domiciliare

I pazienti possono essere segnalati da:
– Servizio sociale Ospedaliero
– Medico Ospedaliero
– Medico di Medicina Generale
– Referenti di servizi per le cure domiciliari
– Cittadino

La richiesta di ricovero presso l’hospice perviene alla struttura da parte dei servizi socio-sanitari territoriali oppure viene consegnata direttamente alla Assistente Sociale da parte del familiare.
E’ possibile effettuare visite guidate alla struttura prima dell’ingresso, previo accordo con l’Assistente Sociale del centro.
I documenti da presentare all’ingresso in Hospice sono:
– impegnativa del medico curante o del medico ospedaliero con specifica: “Richiesta di ricovero in Hospice”;
– documentazione clinica aggiornata
– richiesta di ricovero (se non già in possesso della struttura)
– fotocopia di carta di identità e tessera sanitaria
– fotocopia di eventuali esenzioni e verbali di invalidità civile

Rette di frequenza

Il costo del ricovero è a totale carico del Servizio Sanitario Regionale.
Non sono compresi i costi relativi al servizio di parrucchiere e podologo, per i quali è possibile avere prezzi e prenotazione direttamente in Hospice.
Ogni camera è dotata di telefono: il servizio è a pagamento per le telefonate in uscita. E’ consentito l’uso del telefono cellulare nel rispetto della tranquillità degli altri ospiti.

Modulistica

Carta dei servizi

Contatti

dal lunedì al venerdì, 9 – 18.30
tel. 039.39051 – fax 039.3905324
e-mail: hospice@cooplameridiana.it
Viale Cesare Battisti 86 – 20900 Monza (MB)