I Sindaci della Brianza in visita al Paese Ritrovato

Un’ampia delegazione di Sindaci dei Comuni della Brianza guidata dal Presidente della Provincia Monza MB, Roberto Invernizzi, ha incontrato i residenti e gli operatori del Paese Ritrovato, il villaggio che accoglie persone con Alzheimer.

I Sindaci sono rimasti favorevolmente colpiti, ma soprattutto stupiti per l’accoglienza e la serenità con le quali i residenti del Paese hanno salutato e conversato con i primi cittadini del nostro territorio.

Del resto la Geriatra della Meridiana Mariella Zanetti, illustrando ai sindaci i primi risultati della vita del borgo, ha confermato gli effetti positivi del villaggio sulla qualità della vita dei residenti. “Si sono ridotte le problematiche comportamentali e l’uso dei farmaci. E’ cresciuta la serenità, il grado di socializzazione, il tempo dedicato alle attività motorie e di bricolage.” 

Il Laboratorio Sensoriale. La Geriatra Mariella Zanetti illustra ai Sindaci gli effetti positivi della vita del borgo sui residenti del Villaggio.

Roberto Mauri  ha aggiornato i Sindaci sulle ultime novità fra “le quali la disponibilità di 16 posti tendenzialmente riservati alle persone residenti nel territorio della Brianza. Inoltre, Mauri ha presentato i servizi della Meridiana a sostegno delle persone con Alzheimer e dei loro familiari:

Ø  Sportello Demenza: una risposta gratuita finalizzata all’informazione ed all’accompagnamento della persona con demenza nel percorso di cura;

Ø  Ambulatorio Demenza. Una consulenza specialistica a supporto della gestione domiciliare;

Ø  RSA Aperta. Un sostegno domiciliare nelle prime fasi della malattia;

Ø  Il Centro Diurno Integrato Il Ciliegio. Un supporto diurno per 30 anziani con demenza;

Ø  Il Paese Ritrovato. Un innovativo luogo di cura e di vita per la persona con demenza.”

Roberto Mauri accompagna i primi cittadini nei principali luoghi di socializzazione del Paese.

Che cos’è Il Paese Ritrovato

Il Paese Ritrovato propone un ambiente che rispetta tempi e ritmi delle persone nonostante la malattia. Un Paese reale dove continuare a vivere. Un prezioso ambito di innovazione e ricerca.

Il modello di cura desidera mette al centro lì unicità della persona, ne rispetta la storia, ne riconosce le capacità residue,  considera le emozioni, valorizza le relazioni, coinvolge i familiari nel percorso di cura e li considera risorsa fondamentale nella gestione della quotidianità. Attualmente risiedono nel Paese Ritrovato 47 persone di cui 31 donne e 16 uomini. Età media 83 anni (comprese fra i 58 anni  e i 92 anni).

Ricerca Scientifica

Il monitoraggio scientifico e le valutazioni per la replicabilità del modello saranno sviluppate dal team di Meridiana in collaborazione con prestigiosi enti scientifici ed universitari. Nell’elenco compaiono l’Università Milano Bicocca Dipartimento Geriatria,  il Politecnico Milano Dipartimento Elettronica; il Politecnico Milano Dipartimento Desig, il CNR Milano Dipartimento IBFM, la LIUC Castellanza.

Una città da 10 milioni di euro

Il costo complessivo  supera i 10 milioni di euro (10,4 Mln).  Poco  meno di sette (6,9 Mln) sono giunti attraverso donazioni operate da famiglie, cittadini, imprese, fondazioni, associazioni. Non è mancata la collaborazione con gli enti pubblici: Comune di Monza, Regione Lombardia, ATS Brianza, ASST Monza. I contributi più importanti, quelli che hanno fatto sì che il progetto decollasse, sono arrivati da tre famiglie illuminate della Brianza: Rovati, Fontana, Fumagalli. Decisivi anche gli interventi di Fondazione Cariplo, della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, Assolombarda Confindustria Milano-Monza Mb e dell’Associazione Petri Cagnola.

In un anno e mezzo è nata una cittadina!

A novembre 2016 Il Paese Ritrovato era un progetto sulla carta. L’8 gennaio dell’anno successivo è stato aperto il cantiere; 18 marzo del 2017 è la data che segna la posa della prima pietra. Il 22 dicembre dello stesso anno si festeggia il Natale e suonano per la prima volta le campane della chiesa del villaggio. Il 24 febbraio 2018 si taglia il nastro e dal 25 giugno, sempre del 2018, varcano la soglia i primi cittadini de Il Paese Ritrovato.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *