RSA Residenza San Pietro

rsa-san-pietro

Il Centro Geriatrico Polifunzionale San Pietro è una RSA inaugurata dalla Cooperativa La Meridiana nel 2001 per il ricovero a lungo termine di persone anziane non autosufficienti. Ospita attualmente 140 persone tra anziani e persone in Stato Vegetativo. È situato nella sede storica dell’Opera Diocesana Istituto San Vincenzo, presso il Rondò dei Pini di Monza, importante snodo viabilistico monzese che rende la struttura facilmente raggiungibile in auto dalle principali direttrici del territorio (Milano, Varese e Lecco). Lo stabile è stato completamente ristrutturato ed è circondato da uno splendido parco. Affianca all’assistenza sanitaria (medica, infermieristica e riabilitativa) una componente socio-assistenziale, con attività quotidiane basate sull’animazione e sulla socializzazione. La RSA San Pietro rispecchia la filosofia della cooperativa La Meridiana nei suoi ideali di rispetto della persona, ascolto, condivisione, familiarità e competenza.

La struttura
L’ambiente professionale
Servizi Socio Sanitari
Modulistica

 

La struttura

La Residenza San Pietro comprende sette nuclei abitativi, ognuno dei quali dispone di una équipe autonoma e di una organizzazione diversificata. Tre nuclei sono dedicati a anziani con fragilità e dipendenza elevate o vicini alla fine della vita e due agli ospiti con sindrome di demenza e anomalie del comportamento. La sua organizzazione è orientata a favorire la libera espressione dei desideri delle persone e delle loro autonomie residue.
I nuclei sono gestiti secondo i più recenti standard scientifici con programmi dedicati al controllo dei sintomi, al comfort, alla qualità della vita e delle relazioni, all’accompagnamento umano e psicologico della persona e dei familiari.

L’ambiente professionale

Tutto il personale dipende dalla Cooperativa e i livelli di turn-over sono fra i più bassi per le strutture di questo tipo. L’équipe sanitaria comprende 8 fra medici interni e consulenti specialisti, 18 infermieri e 4 fisioterapiste. Sono garantite visite specialistiche di medicina interna, gastroenterologia, pneumologia, neurologia, chirurgia generale, fisiatria e nutrizione clinica. L’équipe sanitaria del centro è autonoma per la gestione dei programmi di ventilazione meccanica, nutrizione artificiale enterale e parenterale, interventi di piccola chirurgia e per la gestione di tracheostomie, PEG e accessi venosi centrali. Le prestazioni assistenziali e sociali sono garantite da 94 fra ausiliari socio-assistenziali e operatori socio-sanitari, divisi in équipe di nucleo, ognuna delle quali dispone di un proprio coordinatore, 3 animatori; una psicologa e un’assistente sociale completano il gruppo di cura. La metodologia adottata è quella dei Piani di Assistenza Individuali (PAI) e il sostegno psicologico è esteso ai familiari e agli operatori più esposti emotivamente. Sono adottate linee guida e protocolli standardizzati per la gestione dei principali problemi clinico-assistenziali, quali la prevenzione della malnutrizione, i disturbi della deglutizione, la prevenzione delle cadute, la prevenzione e il trattamento delle lesioni da decubito, le cure di fine vita.

Ogni nucleo abitativo è dotato di soggiorno, sala da pranzo, tisaneria, presidio medico, ambulatorio e bagno assistito. Le camere sono a uno, due o tre letti. Tutte sono dotate di servizi indipendenti. Negli spazi comuni vi sono luoghi di soggiorno, una sala polifunzionale, un bar, palestre attrezzate, una biblioteca. Il nucleo Alzheimer è protetto con sistemi di monitoraggio e sicurezza e dispone di un giardino accogliente e riservato.

Servizi Socio Sanitari

L’équipe sanitaria e assistenziale costruisce per ogni anziano uno specifico piano d’assistenza, basato su un programma di valutazione multidimensionale. Il piano individua le modalità di accoglienza e sostegno dedicate a ogni ospite, nonché gli obiettivi e i tempi di verifica delle diverse figure professionali.
La struttura ha adottato linee guida e protocolli standardizzati per la gestione dei principali problemi clinico-assistenziali, quali l’incontinenza, il sostegno nutrizionale, la prevenzione delle cadute, la prevenzione ed il trattamento delle lesioni da decubito, la qualità e coerenza etica delle decisioni di cura, il supporto palliativo alle cure di fine vita.
Per gli anziani affetti da demenza, il piano assistenziale segue la ricostruzione biografica e la ricerca di realizzare un ambiente di vita che sia ad un tempo accogliente sotto il piano delle relazioni protesico sotto quello delle soluzioni ricercate.
Sotto il profilo riabilitativo è attiva una solida équipe riabilitativa, che opera in condivisione con la restante équipe di cura e sotto la supervisione di uno specialista fisiatra. Le prestazioni garantite ricercano il riadattamento alla vita quotidiana e la prevenzione e trattamento delle disabilità evitabili. Sono adottate anche tecniche evolute o indirizzate a specifiche patologie, come la fisioterapia respiratoria, il kinesiotaping, il metodo Bobath e il metodo Perfetti. Questo per venire incontro alle esigenze riabilitative anche di persone con malattie neurologiche complesse e in fase avanzata. Le prestazioni sono effettuate sia a livello individuale sia per gruppi omogenei. Per ogni ospite viene compilata una cartella riabilitativa, che integra il piano di assistenza individualizzato e registra gli obiettivi ed i risultati conseguiti.

Modulistica

Domanda di ingresso

Carta dei servizi

Contatti:
dal lunedì al venerdì, 8.30 – 19.30
tel. 039.39051 – fax 039.3905324
e-mail:
sanpietro@cooplameridiana.it
Viale Cesare Battisti 86 – 20900 Monza (MB)